September 2018

Salvaguardia idraulica del territorio Veneto

18 September, 2018|Categories: Notizie|

La salvaguardia idraulica del territorio Veneto:  una riflessione sullo stato degli interventi con il prof. D'Alpaos e l'ing. Saccardo, ARPAV. Tra le grandi opere ricordate: il bacino di laminazione di Caldogno (VI), progettato da BETA Studio e realizzato dalla Regione Veneto nel 2017 a difesa della città di Vicenza; l'idrovia Padova-Venezia, il cui progetto preliminare per il suo completamento anche con finalità di scolmatore di piena del Brenta-Bacchiglione, è stato presentato da BETA Studio nel 2016.

XXXVI Convegno Nazionale di Idraulica e Costruzioni Idrauliche

14 September, 2018|Categories: Notizie|

Si è chiuso oggi ad Ancona il XXXVI Convegno Nazionale di Idraulica e Costruzioni Idrauliche, dove BETA Studio ha presentato una memoria sul bacino di laminazione sul Torrente Timonchio. L’intervento dell’ing. Frank ha riscosso notevole interesse soprattutto con riferimento: all’approccio idrologico adottato, che ha previsto la verifica dell’opera utilizzando una serie di 1000 anni di mappe di pioggia a risoluzione oraria; alle modalità con l cui sono state affrontate le criticità emerse in fase di realizzazione, così da permettere il completamento dell’opera nel rispetto dei tempi e dei costi preventivati. La progettazione e DL dell’opera  - che con 3.8 milioni di m³ di invaso ha permesso di aumentare notevolmente la sicurezza idraulica della città di Vicenza -  è stata curata ad un RTI con capogruppo BETA Studio.

Sicurezza idraulica della città di Olbia

7 September, 2018|Categories: Notizie|

Il 4 e 5 settembre ad Olbia è stato presentato alla cittadinanza il Progetto delle Opere per la sicurezza idraulica della città, colpita 5 anni fa da un evento alluvionale che ha causato 10 vittime. Nell’ambito dello SIA tra le alternative al progetto base della Regione Sardegna è stata inclusa anche la soluzione alternativa sviluppata da BETA Studio in RTI con altre società su incarico del Comune di Olbia. Durante l’incontro l’ing. Frank di BETA Studio ha illustrato i pregi della soluzione proposta che consiste: in una galleria scolmatrice di 11 km che devia dal centro abitato una portata di quasi 300 m³/s; in due vasche di laminazione di 600.000 m³ di invaso; vari interventi di sistemazione dei corsi d’acqua. Nel complesso tali opere alternative permettono di risolvere in maniera più efficace le criticità idrauliche della città e con impatti di gran lunga inferiori a quelli del progetto base.

Load More Posts